Coronavirus, terzo settore in ginocchio. Bartelle (IIC): “La Regione deve intervenire subito per garantire servizi e occupazione”

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Venezia 01.04.2020 – “le realtà del terzo settore (cooperative, associazioni di volontariato, etc) soddisfano una grandissima quantità di esigenze sociali essenziali. Si occupano, ad esempio, di emersione sociale di vittime di sfruttamento lavorativo e/o sessuale; assistono minori; persone con disabilità; persone in difficoltà economiche e molti altri soggetti che rischiano o versano già in condizioni di marginalizzazione sociale. Si tratta inoltre di un settore che vede impiegato un grande numero di soggetti.”

Così la Consigliera Regionale Patrizia Bartelle (Italia in Comune) che aggiunge:

“le misure emergenziali disposte a seguito della pandemia dovuta al virus SARS-COV2 ha di fatto bloccato, o comunque fortemente limitato, l’attività degli enti del terzo settore.”

“Questo si è tradotto nella sospensione dell’erogazione dei servizi, con grave danno per l’utenza e incertezza per il personale impiegato.”

“Per questo – conclude Bartelle – ho depositato una interrogazione per chiedere alla Regione di intervenire subito per garantire l’erogazione dei servizi e salvaguardare sicurezza e occupazione del personale”

Patrizia Bartelle, Consigliera Regionale, Italia in Comune 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *