Vigilanza attività venatoria. Ruzzante, Bartelle, Guarda (Veneto 2020): «La Giunta intende sbloccare le nomine delle guardie volontarie?»

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Venezia, 18 dicembre 2019 – Lo chiedono i consiglieri regionali del coordinamento Veneto 2020 con un’interrogazione a risposta immediata, presentata oggi in consiglio regionale.

“Quando si uscirà dall’indeterminatezza nell’attribuzione delle competenze al rilascio dei provvedimenti di nomina o rinnovo della nomina delle guardie volontarie”, recita il quesito sottoposto da Ruzzante, Bartelle e Guarda alla Giunta regionale.

«Il passaggio di competenze in materia di caccia e pesca da Provincia a Regione, ancora in corso, si riverbera in modo negativo sulle attività di vigilanza venatoria. Le nomine e i rinnovi delle guardie venatorie, infatti, risultano sospesi in attesa della riorganizzazione del settore».

«Risultato? – concludono i tre consiglieri regionali – Allo stato attuale, in Veneto nessuno sta nominando le guardie volontarie. Un vero e proprio stallo, la cui responsabilità politica è in capo alla Giunta Zaia. Se questa è buona amministrazione…»

Piero Ruzzante (Veneto 2020 – Liberi E Uguali), consigliere regionale

Patrizia Bartelle (Veneto 2020 – Italia In Comune), consigliera regionale

Cristina Guarda (Veneto 2020 – Civica per il Veneto), consigliera regionale

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *