Trasporti, linea ferroviaria Adria-Mestre. Covid si porta via il treno delle 7.55, Bartelle (IIC): “così non si va più al lavoro”

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Venezia 17.06.2020 – “Il virus miete vittime anche nel tabellone orario di Sistemi Territoriali che dal 15 giugno scorso ‘a seguito delle disposizioni in materia di prevenzione e contenimento del contagio del virus COVID-19’ ha soppresso il treno che parte da Adria alle 7.55 e arriva a Venezia alle 9.39”

“Ora tra le partenze da Adria c’è un buco di 3 ore: o prendi il treno delle 6.55 o aspetti le 9.55. Così non si fa altro che favorire gli assembramenti perché – basta un minimo di logica – meno treni significa più persone in ognuno dei treni rimasti”

Così la Consigliera Regionale Patrizia Bartelle (Italia in Comune) che da sempre si occupa delle vicissitudini dei pendolari della linea Adria-Mestre e aggiunge:

“Questa è l’ennesima bastonata che proprio non ci si aspettava, casomai Sistemi Territoriali, in ottica di prevenzione, avrebbe dovuto aumentare i treni e non toglierli”

“Ho subito presentato una interrogazione per chiedere alla Regione di intervenire, la ripresa dalla crisi economica post Covid passa anche dalla possibilità di raggiungere il proprio posto di lavoro. Ma questo sembra non interessare a nessuno”

Patrizia Bartelle, Consigliera Regionale, Italia in Comune

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *