Coronavirus, Bartelle: “il mondo è in quarantena ma la ULSS 5 invita i pazienti a recarsi di persona in distretto per scegliere il medico di base”

Venezia 14.03.2020 ”Da un lato La Regione Veneto riorganizza tutte le attività sanitarie per evitare la diffusione del contagio e per preservare posti letto di terapia intensiva”

“Dall’altro ULSS 5 Polesana, attraverso la sua pagina facebook, invita i pazienti dei dott.ri Targa e Coletti, che andranno in pensione il primo aprile, a recarsi presso gli sportelli amministrativi del Distretto socio-sanitario di Adria per effettuare la scelta del nuovo medico. C’è tempo dal 16 al 31 marzo 2020 (in pieno periodo di chiusura totale) e saranno operativi ben tre sportelli, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 17”

La Consigliera Regionale Polesana Patrizia Bartelle (Italia in Comune) è furiosa:

“Sembra che alla ULSS 5 Polesana non arrivino (o arrivino male) le notizie sulla pandemia di Coronavirus in atto su scala mondiale e sul blocco totale di tutte le attività in Italia, regione Veneto compresa”

“La settimana scorsa, era stato programmato un summit di medici di base e pediatri di libera scelta (annullato grazie all’intervento dell’Ordine dei medici di Rovigo) e ora questo. Sembra proprio che non vogliano capire che le persone devono stare a casa”

“Non è chiaro a chi sia dovuto questo ulteriore pasticcio certo é che la programmazione lascia un po’ desiderare. Nell’era di internet sarebbe bastato attivare una casella di posta elettronica dedicata o consentire, vista la situazione straordinaria, di effettuare la scelta telefonicamente”

“Si tratta del secondo errore nel giro di una settimana, se il primo poteva essere una svista è difficile pensare la stessa cosa del secondo. Serve un intervento urgente della Regione”

Patrizia Bartelle, Consigliera Regionale, Italia in Comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *