Legnago (VR), conca di navigazione di Torretta, Patrizia Bartelle (IIC), Piero Ruzzante (LEU) e Cristina Guarda (AMP): “indispensabile raccogliere i rifiuti prima che raggiungano il mare, presentata interrogazione”

“Le fotografie della conca di navigazione di Legnago (VR) località Torretta, diffuse da Greenpeace Italia, sono tragiche. Il livello di inquinamento dei nostri fiumi è sotto gli occhi di tutti”

osservano i Consiglieri Regionali Patrizia Bartelle (IIC), Piero Ruzzante (LEU) e Cristina Guarda (AMP) che precisano

“la struttura fa parte di una linea di navigazione denominata Fissaro-Tartaro-Canalbianco che parte da vicino Mantova, attraversa il veronese e il rodigino per giungere fino al mare nei pressi di Rosolina”

“Ciò significa che la plastica e tutto il materiale inquinante che si vede nelle fotografe di Greenpeace, se non raccolto, si sverserà in mare.”

“È quindi indispensabile – continuano i tre – che chi ha l’onere della raccolta si attivi immediatamente. Abbiamo depositato una interrogazione per sapere quali misure la Regione intenda attuare in questo senso”

“Oggi – concludono Bartelle, Ruzzante e Guarda – assistiamo ad un cambio di mentalità e a una maggiore attenzione per l’ambiente cui consegue una spinta a ridurre l’utilizzo della plastica, specie se monouso. Sarebbe inaccettabile che l’ammasso di rifiuti fotografato da Greenpeace Italia riuscisse a raggiungere il mare senza essere raccolto in tempo”

foto: Greenpeace Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *