Rovigo, Elezioni, Bartelle (IIC) “ha vinto Gaffeo e la Lega ha perso, mi aspetto comunque la leale collaborazione della Regione”

“Il primo giugno scorso la candidata Sindaco Gambardella, espressione dalla lega e sostenuta dal centro destra, ha dichiarato pubblicamente che grazie all’aiuto dell’Assessora Regionale alla Sanità e ai Servizi Sociali, una volta eletta, avrebbe subito affrontato e risolto il problema dell’Iras.”
“Ha quindi esposto un progetto di matrice regionale che prevedeva il coinvolgimento dell’Ater Rovigo per acquistare due piani dell’immobile e costruire 50 appartamenti popolari, oltre a rimodulare i posti letto della Casa di Riposo e la natura dei servizi erogati”
“Infine Gambardella ha concluso affermando che la ‘filiera in rete’ con l’Assessora Lanzarin avrebbe consentito di risolvere i molti problemi socio-sanitari che vive Rovigo.”
Sono le parole della Consigliera Regionale Patrizia Bartelle (Italia in Comune) che aggiunge:
“oggi che il Sindaco di Rovigo è Gaffeo, mi aspetto dalla Regione la stessa leale collaborazione promessa in caso di vittoria della Gambardella e mi aspetto anche che siano messi a disposizione del nuovo Sindaco gli uffici della Regione e le conoscenze all’Ater per facilitare la soluzione degli annosi problemi che l’Iras si trascina.” 
“Altrimenti – continua Bartelle – si potrebbe pensare al boicottaggio nei confronti di un avversario politico dato che una buona gestione della cosa pubblica passa anche attraverso il dialogo tra segni politici diversi”
“Rimanendo in tema di leale collaborazione – conclude Bartelle – l’Assessora potrebbe iniziare con il dichiarare decaduto il Commissario dell’Iras in modo da consentire al nuovo Sindaco di indicare i nuovi componenti del Consiglio di Amministrazione, come è giusto che sia e come richiede anche il processo di trasformazione delle Ipab da sempre annunciato dalla Regione ma, sinora, mai sottoposto al voto del Consiglio Regionale”
Patrizia Bartelle, Consigliera Regionale, Italia in Comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *