Covid-19. Ruzzante, Bartelle, Guarda (Veneto 2020): «Case di riposo, serve una commissione d’inchiesta. Depositata la proposta in consiglio regionale»

«Chiediamo di istituire una commissione d’inchiesta sulle strutture per anziani del Veneto non appena la fase dell’emergenza sarà conclusa e vi saranno le condizioni tecniche per farlo, sul modello della Regione Lombardia dove ne è stata istituita una dopo la richiesta delle minoranze. Dobbiamo sapere cos’è successo nelle  case di riposo e nelle RSA, ricordando che più di un terzo dei morti per coronavirus si è registrato proprio lì, il 36%».

Così i consiglieri regionali del coordinamento Veneto 2020, Piero Ruzzante (Liberi E Uguali), Patrizia Bartelle (Italia In Comune) e Cristina Guarda (Civica per il Veneto) che nella giornata di oggi hanno depositato in consiglio regionale una proposta di deliberazione amministrativa per la “Istituzione di una commissione speciale d’inchiesta sulla gestione delle RSA e delle case di riposo per anziani in relazione alla pandemia da SARS-COV-2”.

«Con tre obiettivi: capire cos’è successo, anche per una questione di giustizia nei confronti delle vittime e dei parenti; capire cosa non ha funzionato, perché in alcune strutture la situazione è più grave che in altre; evitare che capiti in futuro», spiegano i tre consiglieri regionali. «La pda è stata sottoscritta anche dai consiglieri del Partito democratico e del Movimento 5 stelle, resta da parte nostra la speranza di una condivisione da parte di tutto il consiglio regionale. Di fronte alla strage che si è verificata nelle nostre case di riposo, la sensibilità e l’attenzione devono essere unanimi».

Piero Ruzzante (Veneto 2020 – Liberi E Uguali), consigliere regionale
Patrizia Bartelle (Veneto 2020 – Italia In Comune), consigliera regionale
Cristina Guarda (Veneto 2020 – Civica per il Veneto), consigliera regionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *