Bilancio Regionale, prima variazione. Patrizia Bartelle (IIC): “l’emergenza è la sanità”

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Venezia 24.03.2020 – “Domani (mercoledì 25 marzo) si discute la prima variazione di bilancio per la Regione Veneto. È palesemente una variazione scritta prima che scoppiasse la epidemia di corona virus, come dimostra uno stanziamento di 200.000 euro per le auto e moto storiche (sic!)”

Così la Consigliera Regionale Patrizia Bartelle (Italia in Comune) che aggiunge

“Il grosso di questa variazione concerne 12 milioni di euro per Veneto Strade e circa altri 12 per le funivie: io credo che non siano queste le priorità odierne. Penso che si debba impostare una variazione dedicata interamente al sostegno delle Case di riposo ed Rsa, per aiutare queste strutture ad affrontare un periodo molto difficile, facendo salvi solo i finanziamenti per il Co. Ge. Vo. e per la mitilicoltura, finalizzati a ristorare danni già subiti.”

“Si pone inoltre da subito – aggiunge Bartelle – il problema del crollo del reddito di molte famiglie, che renderà impossibile per tanti versare le rette dei parenti nelle strutture protette. Va approntata subito una manovra straordinaria per rimpinguare il Fondo per la non Auto sufficienza, in modo da alleviare il problema economico delle famiglie e da garantire la sopravvivenza delle Case di riposo”.

“Infine – conclude Bartelle – va avviata una riflessione sul bollo auto. In attesa di abolirlo per l’anno in corso o almeno di ridurlo, va sospeso subito il pagamento di quelli che sono in scadenza. Insomma, le auto storiche potranno attendere tranquillamente”

Patrizia Bartelle, Consigliera Regionale, Italia in Comune.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *