Bandiere istituzionali. Ruzzante, Bartelle, Guarda (Veneto 2020): «La Lega impedisce l’esposizione delle bandiere dei Comuni negli edifici della Regione»

«La maggioranza leghista in consiglio regionale, bocciando un nostro emendamento, impedisce l’esposizione della bandiera dei Comuni, delle Province e delle Città metropolitane all’esterno dei palazzi regionali. Il centralismo di Zaia sempre più arrogante e ingordo vuole piazzare la bandiera di Venezia sui palazzi statali, ma nega la dignità dei Comuni che sono gli enti più vicini al cittadino ed i più antichi d’Italia. Una storia lunga oltre mille anni spazzata via da un ente, la Regione, nato negli anni 70». Ne danno notizia i consiglieri regionali Piero Ruzzante, Patrizia Bartelle e Cristina Guarda del coordinamento Veneto 2020, a margine dei lavori della Prima commissione consiliare. «La norma in questione è la discussa legge regionale sull’esposizione della bandiera veneta all’esterno dei palazzi statali, alla quale insieme a M5S e Pd abbiamo votato contro e che peraltro è già stata bocciata dalla Corte costituzionale».

«La Lega continua a proporre l’obbligo per le prefetture e gli altri palazzi statali di esporre la bandiera regionale, anche se la Corte costituzionale ha già stabilito che la Regione non ha alcun potere in questo senso: non può obbligare lo Stato a fare alcunché. La Regione invece può decidere per le sue sedi e i suoi palazzi, perciò col nostro emendamento abbiamo chiesto una cosa molto semplice: che assieme alla bandiera europea, al tricolore e al gonfalone regionale, vengano esposte anche i vessilli degli enti locali. Lega e Lista Zaia hanno votato contro, secondo loro ciò che vale per la Regione verso lo Stato non deve essere possibile per Comuni, Province e Città metropolitane verso la Regione. Ancora una volta il neo-centralismo regionale di Zaia calpesta le autonomie locali».

Piero Ruzzante (Veneto 2020 – Liberi E Uguali), consigliere regionale

Patrizia Bartelle (Veneto 2020 – Italia In Comune), consigliera regionale

Cristina Guarda (Veneto 2020 – Civica per il Veneto), consigliera regionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *