Politica – Ruzzante, Bartelle, Guarda (Veneto 2020): “Case popolari: nostro Pdl per eliminare i 5 anni di residenza, requisito incostituzionale”

Venezia 20 mar. 2020 – «Come annunciato nei giorni scorsi, abbiamo depositato una proposta di legge per modificare le norme in materia di edilizia residenziale pubblica, cancellando il requisito dei 5 anni di residenza. Due anni fa, all’epoca della riforma voluta da Zaia e dalla Lega, ci opponemmo a quel requisito che ritenevamo iniquo, irrazionale e illegittimo. Ora, dopo la sentenza della Corte Costituzionale del 28 gennaio scorso, non ci sono più dubbi: il requisito va eliminato. È una questione di giustizia, ma anche di buon senso: lasciarlo lì dov’è potrebbe dare adito a ricorsi» Così PieroRuzzante, Patrizia Bartelle, Cristina Guarda consiglieri regionali del coordinamento Veneto 2020 che già due settimane fa avevano interpellato la Giunta Zaia chiedendo di intervenire sulla scorta di quanto indicato dalla Corte Costituzionale. «La Corte ha dichiarato illegittimo il requisito dei 5 anni di residenza contenuto nella legge regionale della Lombardia, del tutto analogo a quello inserito dalla Lega di Zaia nella legge veneta. Trattandosi di una questione di legittimità costituzionale, auspichiamo che la nostra Proposta di Legge  possa trovare la massima condivisione all’interno del consiglio regionale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *